post

Bilancio L’Aquila 2019: freddo, medaglie, addii e belle speranze

L’eccezionale ondata di maltempo che si è abbattuta sull’Italia non ha risparmiato L’Aquila. Una città il cui clima, peraltro, secondo un detto napoletano di nuovo conio, consiste in “undici mesi ‘e fridd e uno ‘e frisc“. Per cui l’ostilità di questo mese di maggio che di maggio ha soltanto il nome nel capoluogo abruzzese non rappresenta certo una novità. Lo conferma la reazione della gestrice del b&b presso cui ha alloggiato il CUS Caserta in occasione dei Campionati Nazionali Universitari (18-26 maggio) che, davanti alla meraviglia esibita dalla delegazione vanvitelliana nel constatare – nel momento dell’insediamento in camera -, la preventiva attivazione dei termosifoni, ha risposto con una dose di stupore ancora maggiore, come a dire: siamo a maggio, è normale che siano accesi.

Non che le basse temperature non ne giustificassero l’accensione, sia chiaro, ma i casertani, abituati pur sempre all’esistenza della primavera, si rifiutavano di accettare quello stato delle cose. Nonostante le scarse possibilità concesse dai meteorologi la prospettiva di un riassestamento climatico riusciva in qualche modo a ritagliarsi uno spazio importante all’interno dei loro cuori. Ma i termosifoni accesi sentenziavano senza appello l’irreversibilità della situazione. Faceva freddo. Punto. Meglio farsene una ragione.

E allora quale modo migliore di riscaldarsi se non fare sport? Magari anche con spirito competitivo. Magari anche con qualche bel risultato. Così come era accaduto a Campobasso lo scorso anno, anche nell’edizione 2019 i casertani hanno conquistato sette medaglie: cinque bronzi e due argenti.

Quattro sono arrivate dal Taekwondo, una disciplina che regala sempre grandi soddisfazioni ai vanvitelliani, anche grazie all’ottimo lavoro svolto dal maestro Nicola Fusco. A salire sul podio sono stati Pietro D’Angelo nella categoria forme, Nadia Piccegna (forme e combattimento) e Alessandra Facciuto (combattimento). Per Pietro e Nadia si è trattata dell’ultima esperienza ai CNU (l’anno prossimo per entrambi verranno meno i requisiti di partecipazione), ma possiamo stare certi che troveranno il modo di continuare ad irradiare al CUS ambizione, positività e esuberanza, qualità con cui forgiare i giovani atleti che verranno. Tra cui anche la stessa Alessandra Facciuto, una studentessa dall’elevato potenziale che già nel 2020 promette di presentarsi più agguerrita che mai: il bronzo aquilano non è che il punto di partenza per un futuro di successi targati Caserta.

Molto bene la new entry Damiano Iannaccone, studente vanvitelliano che è riuscito a salire sul podio nella difficile disciplina della lotta libera. Anche in questo caso si è rivelato a dir poco prezioso il contributo dell’appassionato maestro Salvatore De Lucia. Le belle sensazioni che hanno condiviso entrambi nel prendere parte alla kermesse aquilana lasciano ben sperare per il futuro universitario di uno sport, la lotta, che spesso è sottovalutato ma che piano piano si sta diffondendo, basti pensare alla determinazione con cui gli atleti si sono affrontati sul tappeto.

Infine gli argenti portano la firma di due esordienti con il CUS Caserta, vale a dire Antonia Pepe e Carmela Mirra, ottimamente allenate rispettivamente dai maestri Gianluca Lodato e Sandro Froncillo. Due pugilesse che si sono battute con altissima intensità in match molto difficili. Ecco, forse le loro performance rappresentano idealmente la base su cui costruire il CUS vincente di domani. L’entusiasmo e la passione che hanno riversato sul ring non sono passate inosservate – anche le avversarie, benché abbiano vinto ai punti, se ne sono accorte. Con un atteggiamento combattivo e propositivo si sono guadagnate di diritto l’appellativo di “Belle Speranze”.

Ma una menzione la meritano anche coloro che purtroppo non sono andati a medaglie. E parliamo dei ragazzi dell’atletica: Luca Celiento e Federico Crisci; quelli del karate: Carlos Valentino, Carmine Villano e Giuseppe Di Monda; e la squadra di calcio a 5 del mister Gianpaolo Barbato, del dirigente Piero Bellofiore e del capitano Rosario Vigliotti (anche lui ai saluti dopo ben sette partecipazioni ai CNU). Senza dimenticare le formazioni che non sono riuscite a qualificarsi anche a causa di sorteggi non particolarmente benevoli: parliamo del team rugby di coach Vincenzo Paolisso e della squadra di volley femminile diretta dal duo Francesco Eliseo e Sabina Cerullo.

Purtroppo a volte l’impegno non basta per ottenere i risultati sperati, perché ci sono anche gli avversari, come è giusto che sia; ma tenere sempre vivo l’interesse per lo sport universitario, riuscire a trovare il modo e il tempo di partecipare a delle manifestazioni così tirate nonostante gli impegni lavorativi e di studio rappresenta di per sé una piccola grande vittoria.

Il presidente Vincenzo Corcione lo sa e per questo è orgoglioso dei suoi ragazzi.

 

Luigi Fattore

Segreteria CUS Caserta

 

 

 

post

Kettlebell Sport: tre atleti del CUS ai Mondiali in Irlanda

Dal 24 al 26 maggio si svolgerà in Irlanda il campionato del mondo W.K.S.F. di kettlebell sport.

A sfidare alcuni dei più forti rappresentanti della disciplina a livello mondiale, saranno presenti anche tre atleti del C.U.S. Caserta:

Giuseppe Rizzo disciplina “Biathlon” Elite, cat. 87 kg – Team: Italia.

Francesco Manzo disciplina “Long Cycle” Amateur, cat. 87kg – Team: Italia.

Carlo Francesco Fuccia disciplina “Long Cycle” Amateur cat. 87 kg – Team: Irlanda.

In bocca al lupo, ragazzi!

Segreteria CUS Caserta

post

Universiadi, conferenza stampa: anche il CUS Caserta al Foro Italico

Si è svolta al Foro Italico, nella fantastica cornice degli Internazionali d’Italia di tennis, la conferenza stampa di presentazione delle Universiadi 2019 che si disputeranno a Napoli e nelle altre province campane dal 3 al 14 luglio. Tante le istituzioni che hanno preso parte all’evento. Tra le altre, la Regione Campania, rappresentata dal governatore Vincenzo De Luca, e il Governo, nella persona del Sottosegretario con delega allo Sport Giancarlo Giorgetti. Per il CUSI, invece, erano presenti il presidente Lorenzo Lentini e il Segretario Generale Antonio Dima. Mentre, a fare le veci dello sport universitario casertano, Vincenzo Corcione, presidente del CUS Caserta, e Marcellino Monda, delegato del rettore dell’Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli.

Il sottosegretario Giancarlo Giorgetti prende la parola sotto lo sguardo attento del governatore Vincenzo De Luca.

Diversi gli spunti di riflessione emersi dalla presentazione della prestigiosa kermesse, tuttavia sono due i punti di maggiore interesse peraltro strettamente connessi tra loro. E cioè che un evento di simil portata rappresenta una grandissima occasione di rilancio. non solo per la Campania, ma per l’Italia stessa. Una sfida ambiziosa raccolta assumendo un impegno economico non indifferente – si parla di un esborso di circa 270 milioni di euro di cui 130 riservati alle infrastrutture -; ma anche di opportunità di lavoro e di volontariato che vede il coinvolgimento di alcune migliaia di persone. Tutti gli interventi dei presenti sono stati caratterizzati da orgoglio e soddisfazione per la serietà e la competenza che stanno accompagnando la marcia di avvicinamento alle Universiadi.

Il presidente del CUS Vincenzo Corcione e il segretario del CUSI Antonio Dima durante la conferenza.

Ma allo stesso tempo – ed è questo il secondo punto su cui tutti concordano – da un grande potere derivano grandi responsabilità. Per cui il senso ultimo di questa “occasione” non è quello di fermarsi al 14 luglio, ma di proseguire oltre. Costituire una base di partenza per una visione futura perseguibile attraverso la cura degli impianti consegnati “chiavi in mano”, la promozione della pratica sportiva e in generale della cultura dello sport, materia che non è seconda a nessuna e che troppo spesso viene sottovalutata. Eppure sono molteplici le ripercussioni positive che lo sport può avere sulla società, non solo in termini di benessere, educazione, disciplina e rispetto; ma anche, perché no, come volano di economia soprattutto nelle zone sottosviluppate che beneficeranno degli sforzi della Regione. Insomma, il percorso che si chiuderà il 14 luglio non sarà che il primo chilometro di una lunghissima maratona tutta da sognare, affrontare, godere, vivere. E vincere.

Luigi Fattore

Segreteria CUS Caserta

post

Vela: aperte le iscrizioni al Club Nautico di Borgo Marinari

CORSO DI PRIMO LIVELLO
Avvicinamento alla vela “Altura”

FINALITA’
Avvicinare all’attività velica chi non l’ha fatto in età “sportiva”.
Il corso è aperto a tutti, con particolare riguardo a chi ha superato il 25° anno di età.

OBIETTIVO
Gli allievi del corso, al termine delle lezioni, dovranno sapere, in autonomia
– armare un piccolo cabinato,
– identificare la direzione del vento,
– condurre (in condizioni favorevoli) le varie andature,
– eseguire le manovre elementari di virata in prora e in poppa.

DURATA
– 6 incontri per le lezioni teoriche (con cadenza settimanale) il mercoledì dalle ore 20.00 alle ore 21.00,
– 6 uscite di pratica in mare il sabato dalle ore 09.00 alle ore 13.00 (disponibilità 12 posti) oppure dalle ore 13.00 alle ore 17.00 (disponibilità 12 posti) su piccoli cabinati e/o imbarcazioni d’altura.

ISCRIZIONE
Gli interessati possono iscriversi al corso a partire dal 03 maggio 2019. 
La quota d’iscrizione comprende oltre all’attività didattica in terra e in mare anche degli ausili didattici (manuale).
I partecipanti per tutta la durata del corso saranno considerati soci e potranno usufruire oltre che dei servizi in banchina anche di quelli offerti dalla sede (bar, ristorante).

CALENDARIO LEZIONI

  • Mercoledì 15 maggio – Il Riferimento e Nomenclatura;Mercoledì 22 maggio – Centri d’azione;Mercoledì 29 maggio – Virata in prora;

    Mercoledì 05 giugno – Virata in poppa;

    Mercoledì 12 giugno- Manovre di emergenza;

    Mercoledì 19 giugno – Manovre di sicurezza.

    N.B. le date potrebbero subire delle variazioni.

 

Per ulteriori informazioni rivolgersi alla segreteria (Anna) – 0817647424 – 393/9160069
Martedì – Giovedì – Venerdì – Sabato 10.00 – 15.00
Mercoledì 18.00 – 23.00

clicca qui per accedere al sito ufficiale del club nautico la vela

Il programma nel dettaglio

La segreteria

del CUS Caserta

post

Triathlon, Ischia Sunset: podio per Mario Apparente e Massimo Rubino De Ritis!

Bella esibizione del CUS Caserta all’Ischia Sunset, kermesse di triathlon giunta alla nona edizione. I nostri atleti, come sempre, hanno onorato la maglia ottenendo dei risultati di tutto rispetto. In particolare davvero ottime le prestazioni di Mario Apparente e Massimo Rubino De Ritis, classificatisi entrambi al terzo posto nelle rispettive categorie Senior 2 e Master 4; mentre nelle classifiche assolute hanno occupato rispettivamente la 26ma e la 46ma posizione. Peccato per Salvio D’Acunto, il quale è stato costretto al ritiro per un problema fisico. Ma non mancherà occasione per dire la sua. La stagione è appena cominciata e la compagine vanvitelliana ha tutto per competere ad alti livelli.

Luigi Fattore

Segreteria CUS Caserta

post

Kettlebell Sport: Convenzione tra CUS Caserta e la Polisportiva Balnӕa

Il CUS Caserta, primo centro universitario sportivo italiano ad aver creato una squadra agonistica di “kettlebell sport”, prosegue nel progetto di promozione della disciplina sul territorio della Regione Campania. Lo scorso 27 aprile è stata sottoscritta una convenzione con la Polisportiva Balnӕa sport&wellness che, oltre a lanciare ufficialmente presso la struttura di Battipaglia il “corso di Kettlebell Sport agonistico – team C.U.S. Caserta” prevede, per tutti i tesserati del C.U.S. Caserta e, in particolare, per studenti, personale docente e ricercatore e personale tecnico-amministrativo dell’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”, tariffe agevolate su vari corsi e servizi.

Il sig Ersilio Caprino e il presidente Vincenzo Corcione nel momento delle firme.

Tariffe convenzionate:

1) sconto del 30% per il “corso di Kettlbell Sport agonistico – team CUS Caserta” rispetto alle tariffe normalmente previste;

2) sconto del 15% per visita con piano alimentare personalizzato con nutrizionista;

3) sconto del 15% applicato sulla quota annuale pari ad euro 25;

4) sconto del 10% su tutti gli abbonamenti annuali Fitness e Nuoto Libero e Fitness in acqua così come su tutti i servizi dell’area Wellness e Beauty;

5) previste inoltre particolarim agevolazioni nel caso in cui il tessertato CUS sia anche uno studente o un docente dell’Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli.

La segreteria del CUS Caserta