post

Calcio a 5, CNU – CUS, 6 splendido! Ai vanvitelliani il primo round con Pisa

In una giornata in cui la primavera risponde seccata alle molestie di un inverno che ancora non si rassegna, anche il CUS Caserta contribuisce a riscaldare il prato sintetico dell’Aulario rispedendo al mittente le raffiche di vento freddo. A farne le spese il temibile CUS Pisa, che, reduce dal vittorioso doppio confronto con Roma, forse non si aspettava dei casertani così in palla. La squadra di mister Barbato ha infatti tirato fuori la migliore prestazione stagionale, portando a casa un 6-3 che se da un lato non rappresenta una garanzia di qualificazione, dall’altro serve a cementare l’autostima in vista del ritorno del prossimo 9 aprile. La vittoria è stata di quelle sofferte, costruita passo dopo passo. E i ragazzi hanno avuto il merito di crederci sempre, non mollando mai, anche nei momenti difficili che pure ci sono stati, come del resto era prevedibile.

Ottimo l’approccio alla gara di Caserta: con un pressing alto guidato da un D’Amico in grande spolvero, i vanvitelliani hanno impedito ai toscani di costruire il loro gioco. E infatti sono passati passati in vantaggio proprio con il centravanti, abile a causare l’errore della difesa avversaria e a trafiggere il portiere gialloblù. Per un po’ funzionano perfettamente gli automatismi, con D’Amico che agisce anche da falso nueve, abbassandosi e favorendo gli inserimenti dei compagni. Ma il 2-0 non arriva. E anzi, complice anche un abbassamento del baricentro dei padroni di casa, il Pisa inizia a farsi pericoloso e passa due volte nel giro di pochi minuti: in entrambe le segnature non impeccabile la postura della difesa biancorossa, rea di non aver accorciato per tempo gli attaccanti ospiti. L’1-2 è stato una doccia fredda non facile da superare. Ma sul finale di tempo D’Amico trasforma il rigore che chiude la prima frazione sul punteggio di 2-2.

Dagli spogliatoi risale un CUS ancora più determinato, trascinato dal capitano Vigliotti, il cui sinistro conosce solo l’incrocio dei pali: portano la sua firma le reti, quasi in fotocopia, che proiettano i vanvitelliani sul 4-2. Il doppio vantaggio tuttavia non è foriero di relax. Caserta continua a spingere e trova anche il quinto gol con Casella, che da rapace d’area consumato ribadisce in rete una corta respinta del portiere Carrai. Già, Carrai. E lui a tenere a galla i suoi e a evitare il peggio. Così Pisa si rifà sotto e con un tiro franco sorprende Russo: 5-3. Un risultato che sarebbe positivo, sì, ma che non darebbe nessuna certezza per il ritorno. Serve un’altra rete per sintonizzarsi almeno sulle frequenze dell’autostima. E il sesto gol arriva grazie a Barone, che dal limite dell’area piazza un colpo da biliardo che va a morire lì dove Carrai non può arrivare. Finisce 6-3. Il CUS festeggia. Vittoria meritata che dà coraggio. L’Aquila non è poi così lontana.

Luigi Fattore

Segreteria CUS Caserta

post

Calcio a 5, Serie C2 – Ancora una sconfitta per il CUS. Acerra amara per i vanvitelliani, travolti 5-1

Parliamoci chiaro: non era certo questa la partita che il CUS Caserta doveva vincere. Troppo forte la squadra della città di Pulcinella, un team con ben altre ambizioni e che punta dritta alla promozione in C1: del resto il 5-1 finale ha rispecchiato la distanza annunciata dalla classifica. Va detto però che nonostante tale differenza di valori, i ragazzi di mister Barbato sono stati in partita per tutto il primo tempo. Cirillo infatti ha risposto al vantaggio dei padroni di casa, che poi però hanno chiuso il primo tempo sul punteggio di 2-1. Un parziale tutt’altro che indecoroso e che, sulla carta, poteva far pensare a una ripresa parimenti equilibrata. Invece l’Acerra ha attinto alla sua maggior qualità, e nella seconda frazione di gioco è andata a segno ben tre volte, con i vanvitelliani sbilanciati anche per aver attivato l’opzione del portiere in movimento. Niente da fare, dunque. E il calendario non sembra il miglior amico dei casertani, visto che sabato prossimo all’Aulario è attesa la temibile Real Atellana, seconda forza del campionato. L’impegno si preannuncia ostico, quasi proibitivo; però bisogna sfruttare questa settimana per recuperare energie psico-fisiche e trarre un po’ di ottimismo dai risultati ottenuti in prospettiva CNU. Il CUS Caserta, infatti, dopo aver superato brillantemente il primo preliminare con Cassino, è in attesa di conoscere quale sarà l’ultimo ostacolo tra sé e la kermesse aquilana: la vincente tra Roma Tor Vergata e Pisa.

Luigi Fattore

Segreteria CUS Caserta

post

Calcio a 5, CNU – Il CUS Caserta passeggia a Cassino. I vanvitelliani si impongono 5-2 e superano il primo preliminare

Una grande dimostrazione di forza per il CUS Caserta, che vince 5-2 a Cassino e accede alla seconda e ultima fase preliminare dei Campionati Nazionali Universitari: i vanvitelliani ora attendono di conoscere la prossima avversaria, ovvero la vincente della sfida tra Roma Tor Vergata e Pisa. Ma nel frattempo possono godersi il risultato odierno. Un match che hanno dominato dall’inizio alla fine, per la gioia di mister Barbato e del dirigente Bellofiore, concedendo agli avversari uno sterile possesso palla per poi punirli alla prima occasione utile. Nel primo tempo, concluso sul punteggio di 2-1 per i casertani, sono andati a segno Casella e Ferraro; mentre nella ripresa Comune prima e una doppietta (entrambi i gol su tiro franco) di D’Amico poi, hanno messo in ghiaccio vittoria e passaggio del turno, rendendo assolutamente vana la segnatura dei padroni di casa. Ora bisognerà trasferire questa positività anche sul campionato: sabato si va nella tana dell’Acerra.

Luigi Fattore

Segreteria CUS Caserta

post

A L’Aquila i CNU dal 18 al 26 maggio. Tutte le info per partecipare con il Cus Caserta

A dieci anni dalla tragedia del terremoto, L’Aquila ospiterà i Campionati Nazionali Universitari dal 18 al 26 maggio. Del resto nessuna metafora è più calzante dello sport per raccontare il ritorno alla vita nonostante le enormi difficoltà lasciate in eredità da un simile disastro. Anche il Cus Caserta, come sempre, prenderà parte alla prestigiosa kermesse. Sia per quanto riguarda gli sport a squadra che per quelli individuali. A proposito di sport a squadra, proprio in queste settimane sono in svolgimento i preliminari di qualificazione ai CNU. Le nostre rappresentative gareggeranno nelle seguenti discipline: Calcio a 5, Rugby a 7 e Volley femminile. Siete ancora in tempo per unirvi a noi!

Per entrare nel nostro team è necessario il possesso congiunto di quattro requisiti: 1) data di nascita compresa tra l’1 gennaio 1991 e il 31 dicembre 2001; 2) prova, anche mediante autocertificazione (il relativo modulo è scaricabile dal sito dell’università) , dell’iscrizione a un corso di studi presso l’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli” o della laurea conseguita nell’anno solare 2019; 3) certificato medico-legale in corso di validità che attesti l’idoneità fisica all’attività agonistica; 4) iscrizione al CUS Caserta (costo 10 euro con felpa in omaggio) da effettuare in sede.

NOTA BENE: il possesso dei requisiti di cui sopra è richiesto per la sola partecipazione ai CNU, mentre per prendere parte alle altre attività e usufruire anche delle nostre convenzioni è sufficiente l’iscrizione al CUS (aperta a tutti, studenti e non, e senza limiti di età)

Chiunque fosse interessato a dare il proprio contributo atletico e morale e richiedere ulteriori info è pregato di rivolgersi alla Segreteria del Cus Caserta, facendo riferimento ai seguenti recapiti: telefono 0823210053, 3397782647; indirizzo email info@cuscaserta.org; indirizzo Via Patturelli, 29 Caserta.

Riportiamo di seguito il Programma Generale e il regolamento completo dei CNU e l’elenco di tutte le discipline:

SPORT INDIVIDUALI E CALENDARIO PROGRAMMA CNU 2019: Atletica Leggera, Canoa, Kayak, Canottaggio, Golf, Judo, Karate,
Pugilato, Scherma, Sci alpino, Sci fondo, Taekwondo, Tennis,
Tennistavolo, Tiro a segno.

SPORT A SQUADRE: Calcio, Calcio a cinque, Pallacanestro, Pallavolo (maschile e femminile), Rugby a sette.

Luigi Fattore

Segreteria Cus Caserta

 

 

post

Il Cus Caserta e l’ASD San Nicola hanno presentato il primo stage di Tennis Tavolo

Il Cus Caserta e la Asd Tennis tavolo San Nicola La Strada, sulla base una collaborazione iniziata più di un anno fa, hanno organizzato il primo percorso di formazione e apprendistato per gli studenti universitari della L. Vanvitelli che intendono praticare la disciplina sportiva del tennis tavolo. Ovviamente, il progetto è aperto a chiunque voglia migliorare il proprio livello di prestazione e realizzare il proprio potenziale di sviluppo personale. Il progetto è rivolto anche alla intera collettività in quanto la pratica sportiva deve essere garantita a tutti perché costituisce un fenomeno socialmente rilevante che si fonda su valori sociali, educativi e culturali, diventando fondamentale nei processi di crescita degli individui e della collettività. Ringrazio, infine, lo staff della Asd Tennis Tavolo e il Sindaco di San Nicola la Strada per aver messo a disposizione un ambiente sicuro e sano.

Il presidente del Cus

Avv. Vincenzo Corcione

La presentazione dello stage, le foto e le dichiarazioni dei protagonisti

Giovedì sera, presso l’ASD TT San Nicola, si è inaugurato il Primo stage di Tennis Tavolo del CUS Caserta. L’idea è quella di un laboratorio dal quale poter far emergere 4 o 5 persone appassionate che potrebbero intraprendere un percorso di formazione atletica e tecnica al fine di costituire una squadra del CUS Vanvitelli per il prossimo campionato federale che si terrà a settembre 2019. Allo stage si sono iscritti studenti, dottorandi, ricercatori e professori della Vanvitelli che sotto la supervisione di Eliseo Litterio, ex allenatore della Nazionale Italiana di Tennis Tavolo e attuale tecnico di serie A, hanno iniziato un percorso di formazione della durata di 1 mese con incontri bisettimanali e con torneo finale il 21 dicembre. Hanno partecipato all’evento il Sindaco di San Nicola la Strada Vito Marotta, l’assessore Lucio Bernardo, il delegato allo sport Franco Feola e la consigliera Eligia Santucci, ovviamente non potevano mancare il Presidente del CUS Caserta avv. Vincenzo Corcione con il segretario e il presidente dell’ASD TT San Nicola Stefano Brignola.

Prima che gli atleti iniziassero la loro prima giornata di allenamento Giuseppe Porzio, del Dipartimento di Matematica e Fisica, forte appassionato di Tennis Tavolo, che insieme a Brignola e Corcione ha dato vita a questo evento, ha raccontato come cambia la prospettiva di questo sport dal momento in cui si passa dal tanto conosciuto e giocato ping pong al tennis tavolo. Il ping pong è una pratica, è giocare per divertirsi tra amici al bar, al mare, mentre Il tennis tavolo è concentrazione, velocità, disciplina, coordinazione, insomma uno sport che stimola l’acquisizione di informazioni dagli organi di senso quali vista, udito, tatto, il tutto in sinergia ad equilibrio, postura e tensioni muscolari. Durante una partita è necessario, in brevissimo tempo, avere cognizione della velocità della pallina, della sua rotazione, della traiettoria impressa dall’avversario al fine di poter calibrare la propria forza d’impatto, l’angolazione della racchetta, la posizione del proprio corpo, per sferrare il colpo perfetto è un mix di abilità alla massima velocità!

A questo punto il testimone viene passato al Sindaco Vito Marotta: “Siamo contenti che l’Università ed il CUS Caserta abbiano individuato nelle strutture della nostra Città i luoghi più idonei per l’esercizio dell’attività sportiva degli studenti. Tale collaborazione è cominciata da tempo e tante sono le idee per proseguire una collaborazione che rende orgogliosa la nostra Amministrazione. Unendo le forze San Nicola diventa sempre più luogo centrale nelle dinamiche del mondo universitario“.

A seguire il Presidente del CUS Vincenzo Corcione aggiunge che il progetto è aperto a chiunque voglia migliorare il proprio livello di prestazione e realizzare il proprio potenziale di sviluppo personale. Il progetto è volto anche alla intera collettività in quanto la pratica sportiva deve essere garantita a tutti perché costituisce un fenomeno socialmente rilevante che si fonda su valori educativi e culturali, diventando fondamentale nei processi di crescita degli individui e della collettività stessa. Ringrazia, infine, lo staff della Asd Tennis Tavolo e il Sindaco di San Nicola la Strada per aver messo a disposizione un ambiente sicuro e sano. Il presidente dell’ASD TT San Nicola ha dichiarato di essere molto soddisfatto dell’iniziativa e lusingato dalla presenza allo stage di persone della Vanvitelli come prof. Fulvio Corso e studenti della Facoltà di Giurisprudenza, il prof. Mauro Romoli, il tecnologo cibernetico Stefano Angelone, dottorandi stranieri e non del dipartimento Matematica e Fisica.

Alla fine della giornata i feedback sono stati molto positivi, in particolare lo studente della Facoltà di Giurisprudenza Luca Valletta nonché rappresentante dell’associazione Studenti Liberi ha espresso il proprio entusiasmo su questa bella esperienza e ha aggiunto che è importante coinvolgere i giovani per incentivare la diffusione di uno sport che viene visto solo come passatempo quando invece è riconosciuto a livello olimpionico. Il Presidente del CUS Caserta conclude con un saluto ed un ringraziamento ai tecnici che fanno collaborato in questa prima giornata di allenamenti: Federico De Turris, Tommaso Razzano, Giovanni Iaculo, Claudia Gatto.