post

UNISOCCER 2019: pioggia di gol in una serata da Champions

Per reggere il confronto con il mercoledì di Champions League, anche la prima giornata dell’UNISOCCER 2019, terza edizione del torneo interfacoltà di calcio a 5 voluto e organizzato dall’associazione Muoviamoci e dal CUS Caserta, si è svolto all’insegna dello spettacolo. Una pioggia di gol infatti si è abbattuta sul campo dell’Aulario di Santa Maria Capua Vetere grazie alle quattro partite che sono andate in scena (le squadre partecipanti sono nove, ieri ha riposato Bombolone Team).

La prima sfida ha visto il team Quanta Battaglia imporsi su Royal Society con il punteggio di 6-4: per la squadra della facoltà di Giurisprudenza sono andati a segno Baia, Di Martino, Chirico, Battaglino (2) e Di Donato, mentre per la compagine di Matematica vanno registrate le doppiette di De Angelis e Zanfardino.

Meno equilibrato il match tra Infermieristica e Leotta Team, dove i “rossi” hanno avuto vita facile mettendo insieme la bellezza di 4 segnature contro 1: a bucare la rete gli scatenati Iavarone e Barbato, autori di un bis a testa; di Caterino l’unico squillo dei “neri”.

L’Horous Team a dir poco spietato con il Real Terza Cattedra: la premiata ditta Marotta-Simonelli (5 gol il primo, 4 il secondo) ne fa 9 e ne subisce 4 (tripletta di Struffolino e rete di Sgambato).

Nell’ultimo incontro la Squadra Materasso si ribella al suo nome sommergendo di gol la malcapitata e illusa Cugini di Zampagna: 8-2 il risultato finale di una partita evidentemente senza storia. Sono ben quattro gli acuti di Stellato che vanno ad aggiungersi alle doppiette di Napoli e Rocca; sull’altro versante sono andati a segno Pianese e Fusco.

Appuntamento a mercoledì prossimo per la seconda giornata, che si disputerà contemporaneamente all’Aulario e a V.le Ellittico con due incontri per parte.

Di seguito risultati, classifica e elenco ammoniti.

 

Luigi Fattore

Segreteria CUS Caserta

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *