Privacy Policy Volley F. – A Cicciano il CUS prima domina, poi soffre, quindi vince (3-2) | CUS Caserta

Volley F. – A Cicciano il CUS prima domina, poi soffre, quindi vince (3-2)

CICCIANO (NA) – Cinque set all’interno dei quali hanno preso vita tre partite diverse, questa la sensazione complessiva che ha restituito la sfida tra la Vittorio Alfieri Volley e il CUS Caserta.

Un match divertente che ha cambiato padrone più volte, con le due squadre impegnate a rincorrersi l’un l’altra per la gioia degli spettatori presenti.

Alla fine, fortunatamente per Caserta, l’ha spuntata il CUS proprio quando l’inerzia della gara sembrava aver definitivamente virato verso le padrone di casa.

Ma di definitivo nella pallavolo non c’è nulla, è il bello di questo sport.

PRIMO SET – Un piccolo assaggio di quello che sarà l’intero match è rinvenibile già nella prima parte della prima frazione, con Caserta che, una volta portatasi sul 12-6, viene recuperata da Cicciano e disperde quasi l’intero vantaggio (12-10). Poi però Carusone, Oliviero e Pelagalli ristabiliscono le distanze, che restano fino alla fine del parziale: 25-21.

SECONDO SET – Nel secondo set invece il CUS non lascia nemmeno le briciole a Cicciano, e la sequenza iniziale di 7-0 costruita sugli ace di Tirone (5!) ne è la riprova. Se su questa base poi si innestano gli attacchi di Ferraro, Oliviero e Pelagalli, per la Vittorio Alfieri, tenuta in piedi da Aprile e Rozza, c’è poco da fare: 25-13 e CUS avanti 2-0.

TERZO SET – Nel terzo parziale il CUS continua a servire bene. Carusone, Pelagalli e Ferraro (2) piazzano quattro ace, ma manca il resto, ovvero la ricezione e gli attacchi. E allora Cicciano, rivitalizzato dai cambi di mister Ardolino, ne approfitta: i punti di Liccardo e Rozza, sommati agli errori casertani, consentono alla Vittorio Alfieri di rientrare in partita: 25-16, e CUS ancora avanti, ma 2-1.

QUARTO SET – Cicciano ci prende gusto e vuole a tutti i costi il quarto parziale. Rozza, Liccardo e Aprile attaccano con continuità, e si fanno sentire anche in battuta, dove mettono insieme ben 6 ace con cui ipotecano il set. Caserta ha un sussulto con due ace di Oliviero e due squilli di Costagliola, ma le padrone di casa non ne vogliono sapere: il 25-15 vale il 2-2.

QUINTO SET – A questo punto, con gli stati d’animo opposti, chiunque scommetterebbe sul successo di Cicciano. Ma le ragazze di Iacono ritrovano se stesse nel momento più difficile, e in questa fase delicata emerge Picciuolo, autrice di due ace e due attacchi vincenti. Anche Ferraro e Pelagalli riaggiustano la mira, così Caserta conquista un margine di vantaggio di 3 punti che la porta sul 14-11 con tanto di tre match point da giocare. Pesce li riduce a uno, ma un attacco forzato di Rozza termina out e il CUS, dopo tanta sofferenza, può esultare: 15-13 e 3-2 finale.

Con i due punti conquistati, il CUS Caserta balza al quinto posto in classifica (5 punti) dopo quattro giornate (le Cussine hanno riposato nella prima giornata).

Domenica 28 novembre, al Falco, è atteso il Volley Casoria, sesto (3 punti).

Qui calendario e classifica del girone A

Clicca qui per rivedere la partita

Luigi Fattore

©Riproduzione Riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *