Calcio a 5 – Barbato: “Vittoria larga anche merito dei portieri”

SANTA MARIA CAPUA VETERE – Ieri sono ripresi gli allenamenti all’Aulario: il campionato sabato si ferma e riprenderà direttamente il 29 febbraio. Il CUS sarà impegnato nella trasferta di Acerra a contendersi il quarto posto (le due squadre sono appaiate in classifica a quota 26 punti). Abbiamo intercettato mister Barbato, che è tornato a parlare del successo contro Matese e degli effetti che lo stesso può e deve avere sul prosieguo della stagione. Queste le sue parole:

“Il risultato fa senz’altro piacere, è una delle note positive, ovviamente, soprattutto perché nelle ultime cinque partite ne avevamo perse quattro e vinta una. Per cui l’umore andava rialzato con una ventata di entusiasmo. Un’altra conferma è arrivata dalle prestazioni dei due portieri. Perché la vittoria è stata sì larga (8-0, ndr), ma è stata favorita anche dalla ritrovata sicurezza di Stefano e Federico, in quali anche loro avevano risentito della scarsa brillantezza generale dell’ultimo periodo. Un’altra nota lieta è stata sicuramente la voglia di vincere che abbiamo dimostrato per larghi tratti del match. Escluso il primo tempo, dove effettivamente abbiamo sofferto un po’, si vedeva che volevamo ottenere i tre punti a tutti i costi, e alla fine con la giusta cattiveria, anche in fase di riconquista, abbiamo centrato un risultato importante contro una squadra ostica. La speranza è quella di aver ripreso il cammino. Certo, dobbiamo ancora migliorare molto. In particolare c’è da lavorare sulla gestione del pallone: non possiamo avere il timore di giocare la palla come se scottasse. Dobbiamo prenderci le nostre responsabilità, soprattutto in vista degli impegni importanti e delicati che ci attendono. Comunque il mio plauso va a tutti i ragazzi con la speranza che si rendano conto delle loro potenzialità: questa squadra deve lottare per i primi posti della classifica e non limitarsi a vivacchiare o addirittura guardarsi alle spalle”.

dichiarazioni raccolte da Luigi Fattore

Segreteria CUS Caserta

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*