Pallavolo F – Volley World inarrestabile (3-0): il CUS dice addio alla Coppa Italia

NAPOLI – Dopo lo 0-3 del Falco occorreva un vero e proprio miracolo al CUS Caserta per ribaltare il pronostico e accedere alle semifinali della Coppa Italia Serie D: niente di tutto questo. Il Volley World si è assicurato il passaggio del turno grazie a un’altra prestazione convincente replicando il punteggio della gara di andata. Un 3-0 che ha certificato la superiorità delle napoletane, che adesso puntano dritte alla Fase Nazionale.

Dal canto loro, le ragazze di Cardenuto ce l’hanno messa tutta, e pur prive del libero Gentile V. sono riuscite a dare del filo da torcere ad avversarie sinceramente più forti. Perdere non è mai piacevole, ma farlo dopo aver combattuto al massimo delle proprie possibilità significa aver rispettato lo spirito sportivo che deve sempre animare ogni sfida. E nelle otto partite disputate lo spirito delle Cussine non è mai venuto meno, e di questo società e staff tecnico non possono che esserne soddisfatti.

PRIMO SET – Pelella non perde tempo a meritare l’appellativo di pericolo pubblico numero uno, e inizia a mettere subito le cose in chiaro. Anche Todaro si allinea alla compagna e per il CUS già si mette male. Come se non bastasse, le casertane sono troppo fallose con Oliviero e Ferraro, così Napoli si porta sul 19-10 con agio. Picciuolo, Corsi e De Rosa provano a ridurre il gap, ma il segnapunti recita 25-18.

SECONDO SET – La seconda frazione vede invece un CUS più solido mentalmente e soprattutto più preciso negli attacchi. Ferraro si mette finalmente a giocare asfaltando le parallele, Costagliola si sveglia dal torpore e la solita Picciuolo si fa valere a rete. Un’unità di intenti che porta Caserta a giocarsi il set sul 20-21. Ma il Volley World può attingere a diverse risorse, e allora il servizio tagliente di De Angelis e la potenza di Vitucci lasciano il CUS a 20 (25-20).

TERZO SET – Sotto 0-2, nel computo totale dei set la squadra di Cardenuto a questo punto è già eliminata, tuttavia non smette di lottare. Si fa apprezzare in particolar modo Monaco, che lotta su tutti i palloni tenendo a galla la baracca, come si dice in questi casi. La distribuzione di De Angelis però è notevole, assicura assist a getto continuo che Pelella e Todaro capitalizzano con disinvoltura. Oliviero riscatta in parte l’opaco primo set, ma Todaro e Castaldi suggellano il definitivo 25-15: l’avventura di Caserta finisce qui.

Luigi Fattore

®Riproduzione Riservata

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*