Privacy Policy Calcio a 5 – Barbato: “Stiamo salendo di condizione. Ci sarà bisogno di tutti” | CUS Caserta

Calcio a 5 – Barbato: “Stiamo salendo di condizione. Ci sarà bisogno di tutti”

Gianpaolo Barbato fa il punto della situazione dopo la vittoria del CUS contro il Matese.

“La maggiore assiduità negli allenamenti – spiega il mister – ci sta facendo salire di condizione. Abbiamo potuto cambiare modo di giocare, tanto è vero che non abbiamo aspettato il Matese, ma siamo andati a pressarli alti. Abbiamo sì rischiato qualche ripartenza, ma in compenso abbiamo creato tante palle-gol. Certo, c’è il rammarico di non averle concretizzate tutte, ma è anche vero che non per forza si devono fare 20 gol per vincere una partita: anche metterne 6 non è facile.”

L’APPROCCIO ALLA GARA

“Alla vigilia della sfida con il Matese temevo l’aspetto emotivo: avremmo potuto commettere l’errore di sottovalutare un avversario ancora a zero punti in classifica, e invece questo non è accaduto. Anche l’errore sul calcio d’inizio non ci ha demoralizzato, ma anzi ci ha dato una sveglia immediata: i ragazzi finora hanno dimostrato calma e tempi di reazione rapidi davanti alle difficoltà, e qualche arrabbiatura è arrivata solo per i troppi gol sciupati.”

NESSUNA PRIMADONNA

“La squadra ha bisogno dell’aiuto di tutti. Non essendoci primedonne, c’è bisogno del contributo di tutti. Io sono il primo tifoso di questi ragazzi. Quando li vedo vogliosi di giocare sono il primo a esserne entusiasta. Al di là del risultato, che ovviamente fa piacere, sapere che la condizione migliora, che si affrontano le partite con lo spirito giusto, mi fa stare sereno. In un certo senso quasi non c’è differenza tra vincere e perdere, se alla fine sei sicuro di aver dato tutto te stesso. Le vittorie ti danno una carica in più, questo è chiaro.”

RECUPERO DI PEDINE IMPORTANTI E LA CERTEZZA-DI STASIO

“Sono contento della crescita di Di Vico, a cui è mancato solo il gol, e anche dei recuperi completi di pedine fondamentali quali Luongo, Palmiero e lo stesso Manni. Ma voglio fare una menzione speciale per Di Stasio, che è stato decisivo nei momenti topici della gara: i suoi interventi hanno fatto sì che mantenessimo sempre almeno il doppio vantaggio, oltre a dare sicurezza ai compagni e a demoralizzare gli avversari, che nelle occasioni favorevoli si sono trovati davanti un muro invalicabile.”

TESTA AI SANNITI

“Spero che la settimana di lavoro che inizia oggi confermi i progressi sul piano fisico, anche perché sabato abbiamo una trasferta delicata a Benevento: i Sanniti sono sì ultimi in classifica, ma proprio per questo hanno bisogno di punti e non dobbiamo sottovalutarli. Inoltre – conclude Barbato – conosco come lavora il duo Corino-Sorice, in particolare il loro puntare sull’identità sannitica al fine di creare un gruppo fortemente unito. Ci sarà da lottare, come sempre”.

A cura di Luigi Fattore


© Riproduzione Riservata


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *