Privacy Policy Un esordio che vale un punto: gli altri due se li prende la Futura (2-3) | CUS Caserta

Un esordio che vale un punto: gli altri due se li prende la Futura (2-3)

CAPUA (CE) – Al termine di una partita rocambolesca durata ben cinque set, il CUS Caserta ricava un punto dalla sfida contro la Futura Volley, match valevole per la prima giornata del campionato di Serie D di pallavolo femminile (girone B).

Le ragazze di Gianni Iacono nel complesso non hanno demeritato, tuttavia non sono riuscite a dare la giusta continuità ai momenti positivi che pure hanno caratterizzato la loro performance: incertezze che le ischitane hanno saputo sfruttare e convertire in una vittoria meritata, sebbene decisa al tie break finale.

CUS Caserta-Futura Volley, Primo Set (23-25)

Le casertane affrontano il primo parziale col piglio giusto. De Rosa è efficace in battuta e anche Picciuolo e Tessitore assestano attacchi fruttuosi. Dall’altro lato le ospiti più attive sono De Siano e Di Meglio, ma i loro tentativi difettano sempre un po’ di precisione. Così il CUS arriva a condurre 10-7. Poi però De Siano decide di integrare la potenza con l’accuratezza, e allora la Futura ribalta l’inerzia del primo set. Rucco prova a tenere a galla Caserta, ma alla fine la spuntano le ischitane: 0-1.

CUS Caserta-Futura Volley, Secondo Set (25-22)

Pelagalli e Picciuolo si incaricano di indirizzare sin da subito il secondo set verso Caserta, trovando in Tessitore un valido sostegno in questo senso. Ischia però non sta a guardare, e può beneficiare anche di alcuni errori in battuta commessi dalle padrone di casa. Si arriva dunque al 15 pari, e il CUS necessita di un’accelerazione se vuole far suo un set che ha tutto il sapore della decisività. Così sale in cattedra Ferraro con due attacchi consecutivi e un ace che aiutano Caserta a portarsi sul 23-22. Un ace di De Rosa e un attacco vincente di Picciuolo completano l’opera: 1-1.

CUS Caserta-Futura Volley, Terzo Set (25-21)

L’autostima guadaganta dal CUS nel secondo parziale contagia inevitabilmente il terzo. Ferraro e Tessitore danno continuità ai rispettivi attacchi e Rucco si fa valere a muro: uno stato di cose che mina le certezze della Futura, che esagera con gli errori. Tuttavia le ospiti riescono a risalire la china grazie alla solita De Siano, portandosi sul 22-21 per Caserta. Tessitore allora sigla il fondamentale 23-21, che poi diventa 25-21 in virtù degli errori di Maddaluno e Galluccio: CUS avanti 2-1.

CUS Caserta-Futura Volley, Quarto Set (25-27)

Tessitore e Picciuolo hanno tutta l’aria di porre fine alle ostilità, ma De Siano non solo non è d’accordo, ma inizia a picchiare forte. Bagnoli però non si fa intimorire, e cerca di difendere il possibile e a volte anche l’impossibile. Il terzo parziale è avvincente, e viaggia sulle frequenze di un equilibrio sottilissimo. Ferraro e Pelagalli conducono il CUS in prossimità di un match point, poi guadagnato da un pallonetto di classe effettuato da Picciuolo (24-23). Galluccio però lo annulla con uno splendido attacco; Picciuolo rimedia a un errore di Bagnoli (25-25), ma un altro errore, stavolta di De Rosa, porta Ischia ad aggiudicarsi il quarto set: 2-2.

CUS Caserta-Futura Volley, Quinto Set (14-16)

Nonostante la delusione per aver mancato il 3-1, il CUS non si scompone nel quinto e decisivo set. Sono ancora Pelagalli e Tessitore a guidare Caserta, portandola sul 13-10, cioè a due punti dal match. Poi però Tessitore e Rucco danno speranza alla Futura, che con De Siano pareggia i conti: 13-13. Ferraro guadagna un altro match point, ma il colpo di reni finale è firmato ancora De Siano, che prima lo annulla e poi lo converte in un successo ischitano (14-16).

Prossimo impegno per Caserta il 13 novembre in trasferta contro la Gimel S. Agata. Ci sono quindi due settimane di lavoro per ragionare sugli errori commessi e migliorare la condizione psico-fisica generale.

Tesserati con il CUS Caserta!

Segui il CUS Caserta su Instagram!

Luigi Fattore

©Riproduzione Riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *