Privacy Policy RammariCUS: Vanvitelliani beffati dallo Sporting Galacticos (3-4) | CUS Caserta

RammariCUS: Vanvitelliani beffati dallo Sporting Galacticos (3-4)

SANTA MARIA CAPUA VETERE (CE) – Non è bastata la migliore prestazione stagionale, al CUS Caserta, per scrollarsi di dosso il pesantissimo “0” in classifica. I Vanvitelliani, dopo aver chiuso in vantaggio il primo tempo (2-1), si sono fatti rimontare nella ripresa dallo Sporting Galacticos, pagando a caro prezzo occasioni mancate e un numero eccessivo di falli che gli ospiti hanno saputo capitalizzare al meglio.

CUS Caserta beffato dallo Sporting Galacticos (3-4)

Primo Tempo

La squadra di Barbato, seppur priva dello squalificato Ferraro e dell’infortunato Mastroianni, due colonne che avrebbero fatto molto comodo, scende in campo con le migliori intenzioni. Alla costruzione ci pensano Patricelli e Zarrillo, mentre la finalizzazione è competenza di Salzillo, oggi capitano, e Febbraio.

La manovra cussina è fluida, la disposizione in campo compatta, e dietro ci pensa un Andrea Musone in grande spolvero a rimediare a eventuali sbavature difensive: prodigiosi, in sequenza, gli interventi del portiere casertano al 2′ e al 5′ su Iandolo.

Dopo aver rischiato lo 0-1 – al 7′ il legno sputa fuori una bella conclusione di Magro -, cominciano le occasioni per il CUS. Prima Salzillo (servito da Zarrillo) e poi Febbraio, che si vede negare la rete da un superbo salvataggio di Davide, sfiorano il vantaggio, il cui profumo resta però nell’aria. E allora è proprio Salzillo ad attaccare il secondo palo, con profitto, su un tiro-cross di Patricelli proveniente da destra: all’11’ CUS avanti 1-0.

La reazione dei Galacticos non si fa attendere, e se ne fa carico Grati, che però vede il suo affondo respinto da un Musone sempre sul pezzo.

Il CUS gioca bene e continua a spingere, mancando diverse occasioni con Salzillo e Patricelli; tuttavia eccede nel numero dei falli, così i Galacticos possono beneficiare di un tiro franco, trasformato, al 23′, da Palmigiano.

Passano 60″ e Caserta si riporta in vantaggio: è Vigliotti a mettere un punto al termine di un contropiede, condotto sapientemente da Zarrillo, in cui la palla, tra batti e ribatti, pareva non volerne sapere di entrare: al 24′ CUS Caserta 2, Galacticos 1.

A pochi istanti dalla fine del primo tempo, Patricelli va vicinissimo al tris: vede Davide fuori dai pali e prova a sorprenderlo con una spendida conclusione scoccata poco dopo il centrocampo. L’estremo difensore ospite, però, con un colpo di reni, riesce a evitare il peggio.

CUS Caserta beffato dallo Sporting Galacticos (3-4)

Secondo Tempo

La seconda frazione inizia nel peggiore dei modi per Caserta. La lancetta dei secondi non compie neanche un giro completo che lo Sporting già perviene al pareggio. Iandolo pesca Grati, il cui diagonale supera Musone: al 31′ è 2-2.

Ma anche in questo caso, dopo aver subìto il gol del pari, il team di Barbato dimostra carattere, e si guadagna un calcio di rigore che l’arbitro concede per una mano galeotta ravvisata all’interno dell’area. Sul dischetto si presenta Salzillo – lo studente di Economia oggi molto ispirato e trascinatore della squadra – che con freddezza spiazza Davide e riporta il CUS avanti (al 33′ è 3-2).

Rispetto al primo tempo, nella ripresa il gioco complessivo si abbassa di livello, e di conseguenza cala lo spettacolo. Tuttavia in questo contesto i Galacticos mostrano più mestiere, guadagnando metri e punizioni in zone pericolose. Da una di queste nasce il 3-3 di Magro (37′), servito con astuzia sulla destra, con la retroguardia cussina non esattamente impeccabile nell’occasione.

Dopo il pareggio, il CUS accusa il colpo, e non riesce più a raggiungere uno standard di pericolosità accettabile, con azioni individuali che si spengono sul fondo senza impensierire Davide. È anzi Musone che è costretto a metterci una pezza in più di un’occasione, al 53′ su Iandolo e Palmigiano, salvo però capitolare un minuto più tardi: caparbia accelerazione sulla sinistra di Palmigiano, che serve a centro area Cerqua, il quale, a porta vuota, non può fallire: 3-4.

Al 28′ i Galacticos restano in quattro per un’espulsione per doppio giallo comminata a Grati in seguito a un fallo su Salzillo. Ma anche negli ultimi minuti giocati in superiorità numerica, Caserta non riesce a trovare il 4-4. Lasciando sul campo, dopo il triplice fischio dell’arbitro, un bel po’ di rimpianti.

Risultati, Classifica e Prossimo Turno del girone B!

Tesserati con il CUS Caserta!

Segui il CUS Caserta su Instagram!

Luigi Fattore

©Riproduzione Riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *