Privacy Policy Just The Woman I am 2022: nella modalità ''virtual'', il CUS... CE!

Just The Woman I am 2022: nella modalità ”virtual”, il CUS… CE!

CASERTA – Anche nel 2022 il CUS Caserta ha preso parte a Just The Woman I Am, evento podistico non competitivo organizzato dal CUS Torino, dal Politecnico e dall’Università di Torino. La manifestazione, giunta alla nona edizione, persegue finalità benefiche con la raccolta fondi per la ricerca universitaria sul cancro.

Ma oltre al lodevole scopo di natura ‘pratica’, JTWIA assume anche un’alta valenza simbolica.

Attraverso la camminata/corsa che ogni anno coinvolge decine di migliaia di persone distribuite lungo tutta la Penisola, JTWIA intende incoraggiare e promuovere uno stile di vita sano, la prevenzione, la parità di genere e l’inclusione.

Il CUS Caserta, su tutti il presidente Vincenzo Corcione, particolarmente sensibile a queste tematiche, saluta sempre con entusiasmo simili iniziative, perché ne condivide appieno spirito e valori, in quanto rappresentano gli stessi obiettivi che il CUS CE si prefigge di raggiungere mediante la propria attività istituzionale.

Nella modalità “Virtual”, il CUS… CE

Anche quest’anno gli organizzatori di JTWIA hanno offerto la possibilità di partecipare a distanza, nella cosiddetta modalità “Virtual”, ovvero con la possibilità di scegliere liberamente l’itinerario. La delegazione del CUS Caserta, capitanata dal presidente Corcione e composta da docenti dell’Università Luigi Vanvitelli, atleti, tecnici e dirigenti delle diverse sezioni, ha preso le mosse dal Dipartimento di Scienze Politiche in v.le Ellittico alle 9:30.

Il percorso prevedeva poi il passaggio davanti alla Reggia di Caserta e il raggiungimento del Monumento ai Caduti, giungendovi da Corso Trieste. Dopodiché lo stesso percorso a ritroso. Diversi i “momenti social” con la condivisione di foto e stories, pronte a documentare l’evento “minuto per minuto”.

Tuttavia, quella che doveva essere una giornata di festa a tutti gli effetti non ha potuto esserlo per i noti motivi. Non pienamente.

La guerra in atto nell’Europa dell’Est non può lasciare indifferenti e riguarda tutti noi. Per questo la delegazione cussina, esponendo una bandiera blu e gialla e una arcobaleno, ha inteso esprimere rispettivamente vicinanza al popolo ucraino e lontananza estrema da ogni forma di violenza.

Nella speranza che iniziative di questo tipo possano aiutare l’essere umano a volere più bene a se stesso e agli altri.

JTWIA2022

Luigi Fattore

©Riproduzione Riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Policy Cookie Policy Termini e Condizioni