Privacy Policy Il CUS conferma il buon momento anche all’Aulario con il Fressuriello: 7-4! | CUS Caserta

Il CUS conferma il buon momento anche all’Aulario con il Fressuriello: 7-4!

SANTA MARIA CAPUA VETERE (CE) – Alle buone prestazioni di Marano e San Sebastiano al Vesuvio, il CUS ha fatto seguire quella odierna all’Aulario: i ragazzi di Barbato hanno superato in casa il Real Fressuriello con il punteggio di 7-4.

Al termine di una partita combattuta e risoltasi nei minuti finali, i Vanvitelliani hanno finalmente centrato il primo successo tra le mura amiche, portando a 6 il fatturato di punti in classifica.

Ma, al di là degli aspetti meramente concreti – che pure hanno una certa rilevanza -, è la crescita costante della squadra cara al presidente Corcione che va evidenziata. Nelle ultime settimane gli Universitari, anche grazie ai nuovi tesserati, si sono ricompattati, e pian piano stanno raddrizzando una stagione (di rinnovamento) nata tra non poche difficoltà.

All’Aulario Il CUS piega (7-4) il Fressuriello

Primo Tempo

Barbato è costretto a rinunciare all’ultimo momento al capitano Ferraro – è Salzillo a raccoglierne la fascia -, e opta per un atteggiamento prudente, salvo chiedere ai suoi di attuare il pressing sulla linea mediana del campo.

Il Fressuriello manovra con Caiazzo e Perretta, e cerca costantemente Savio, su cui però fa buona guardia Zarrillo.

Così come al Palawojtyla sette giorni fa, il CUS è pericoloso quando riparte, e per poco Febbraio non trova il gol al 3′. Ma la gioia è nell’aria, e a darle forma è Bilgini: il numero 14 recupera un pallone sulla trequarti, rallenta, salta un paio di uomini, ed esplode un sinistro che si infila sul primo palo: al 5′, Caserta avanti 1-0.

Passano 60″ e il CUS potrebbe raddoppiare, ma il destro defilato di Salzillo viene respinto da Ambrosino con l’aiuto del legno. Dopo due tentativi del Fressuriello con Coppola e Falco, sventati da un attento Casoria, è ancora Salzillo ad avere sui piedi la chance del 2-0. Ma il numero 10 sciupa malamente un contropiede – 4 vs 1 – al 15′.

Un minuto dopo un gran destro di Aiezza, tolto dall’incrocio dei pali da un prodigiso intervento di Ambrosino, segnala la prossimità del CUS al raddoppio. Raddoppio che viene firmato nuovamente da Bilgini, che in diagonale fulmina ancora l’estremo difensore ospite: al 17′ CUS 2, Fressuriello 0.

Gli uomini di Nappo però non ci stanno e, complice un errore cussino in costruzione, riescono a ottimizzare un contropiede: assist di Coppola e gol di Savio, che indisturbato mette il pallone alle spalle di Casoria (al 19′ è 2-1).

Il CUS le prova tutte per ristabilire il doppio vantaggio. In particolare Aiezza, gran palo al 22′, e Febbraio vanno vicini all’obiettivo, ma il punteggio rimane invariato fino alla fine del primo tempo.

All’Aulario il CUS piega (7-4) il Fressuriello

Secondo Tempo

La seconda frazione comincia, come prevedibile, con il Fressuriello a caccia del 2-2. Che quasi arriva per opera di Coppola, la cui conclusione risparmia un mal posizionato Squeglia infrangendosi sul palo. Il numero 1 cussino però recupera l’attenzione su Allocca, evitando il punto del pari.

Il CUS in questa fase va un po’ in affanno, e cerca di appoggiarsi per lo più a Bilgini. Anche Febbraio si fa notare per la propria generosità, tanto in attacco quanto in difesa. Tuttavia, dopo un break cussino scandito dal palo colpito da Carangelo (41′), il Fressuriello si fa più insistente negli attacchi, e al 45′ un non irresistibile destro di Arianna si infila nell’angolino alle spalle di Squeglia: 2-2.

Squeglia che è costretto a fare gli straordinari, su Savio e Allocca, per scongiurare il 2-3. Così prende forma il sorpasso CUS: Carangelo lavora un ottimo pallone sulla destra, mette a centro area, e Aiezza non si fa pregare: CUS di nuovo avanti (3-2 al 52′).

Neanche il tempo di festeggiare, che il team di Barbato subisce il pareggio. Ma è un’autentica prodezza, quella che realizza Coppola: un destro potentissimo che si infila all’incrocio dei pali alla sinistra di Squeglia (3-3 al 53′).

Dopo il pareggio degli ospiti, le squadre perdono le distanze e si allungano, e più che una partita di calcio 5, sembra di assistere a una sessione di flipper, con la palla che viaggia impazzita da una parte all’altra del campo. Ma in questo scenario confusionario costellato di errori da entrambe le parti, il CUS Caserta ci mette quella cattiveria in più, e riesce a uscirne vincitore.

Aiezza capitalizza un assist di Parretta (55′ e 4-3), ed è poi lo stesso Parretta a sfruttare dalla propria metà campo l’assenza del portiere (Nappo aveva giocato la carta portiere di movimento), portando il CUS sul 5-3 (58′).

La splendida traversa colpita da Franzese spegne di fatto le ultime speranze del Fressuriello, che nel recupero subisce altri due gol cussini: Febbraio e Bilgini firmano rispettivamente il 6-3 e il 7-3.

È poi Allocca l’autore dell’ultimo sussulto neroverde, che fissa il punteggio sul 7-4.

La situazione nel girone B

Tesserati con il CUS Caserta

Segui il CUS Caserta su Instagram

Luigi Fattore

©Riproduzione Riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *