Privacy Policy Ruggiero e Zito firmano il successo (3-1) contro Aquilotti Irno | CUS Caserta

Ruggiero e Zito firmano il successo (3-1) contro Aquilotti Irno

CASERTA – Trascinato dai gol di Ruggiero e Zito, il CUS Caserta entra nell’anno nuovo con il piede giusto, ovvero con una vittoria che fa morale e classifica.

Il meritato 3-1 ottenuto a v.le Ellittico contro Aquilotti Irno consente alle ragazze di Palma di raggiungere la decima posizione in campionato (a quota 20 punti), ma soprattutto di recuperare l’entusiasmo andato un po’ disperso sul finire del 2023.

Adesso bisogna mantenere accesa la scintilla e proseguire in questa direzione, edificando un girone di ritorno più positivo di quanto non sia stato quello d’andata.

Ruggiero e Zito firmano il 3-1 contro Aquilotti Irno

Primo Tempo

Eppure l’inizio dell’incontro si rivela in salita per le Vanvitelliane. Dopo appena 2 minuti di gioco, infatti, le ospiti si portano in vantaggio grazie a Misto, il cui destro sorprende sul primo palo Antropoli.

La doccia gelata condiziona negativamente il CUS, che, privo di idee e convinzione, non riesce a creare pericoli dalle parti di De Sio. È anzi la squadra di Iosa a sfiorare il raddoppio, ma la conclusione di Della Monica al 4′ trova stavolta un’Antropoli attenta, che così riscatta l’errore commesso sullo 0-1.

Al 7′ Palma decide di inserire Zito. E il capitano, sebbene non in perfette condizioni fisiche, non perde tempo a entrare in partita: al 9′ è suo il primo tiro casertano degno di questo nome (alto sopra la traversa).

L’ingresso della numero 8 di fatto cambia l’inerzia del match e innalza il rendimento delle Universitarie: a beneficiarne sono soprattutto Ferrara e Ruggiero, che vedono aumentare esponenzialmente l’indice di pericolosità delle loro giocate.

Il CUS si trasferisce nella metà campo avversaria, concedendo solo qualche break isolato a Coppola, lanciata a turno da Pale e Della Monica; tuttavia la retroguarda rossoblù tiene bene anche grazie ai ripiegamenti preziosi di Catapane.

Al 23′ inizia il Ruggiero-show. La numero 9 semina il panico sulla destra: salta avversarie, subisce falli e mette in mezzo palloni interessanti come quello del 24′, su cui Conte non arriva per un soffio.

Passano 2′ e l’attaccante casertana riceve la giusta ricompensa. Servita dall’onnipresente Zito, Ruggiero con una doppia finta elude la marcatura di Lembo ed esplode un destro che si insacca all’incrocio dei pali alla sinistra di De Sio: 1-1.

Dopo il pareggio, il CUS non si accontenta e vuole chiudere la prima frazione in vantaggio. Sono ancora Ruggiero e Zito a scaldare più volte le mani di De Sio, la quale, a tempo ormai scaduto (32′), compie un autentico miracolo a tu per tu con la numero 9, lanciata splendidamente da Ferrara.

L’ultima emozione del primo parziale non cambia il punteggio: si resta sull’1-1.

Ruggiero e Zito firmano (3-1) il successo contro Aquilotti Irno

Secondo Tempo

La ripresa comincia così come era terminata la prima frazione, ovvero con il CUS padrone del campo e alla ricerca del vantaggio.

Ricerca che puntualmente dà i suoi frutti dopo 5′ di gioco. Sulla sinistra Turino lavora un bel pallone che assume i contorni di un tiro-cross che viene poi toccato di testa da Zito: l’effetto che prende la sfera fa sì che De Sio non possa arrivarci. Pertanto il sorpasso è cosa fatta: CUS avanti 2-1.

Il vantaggio conquistato non placa però la voglia del CUS, che anche in virtù del dinamismo assicurato da Catapane e Salzano, continua ad attaccare e a creare pericoli: Palma, per alzare ulteriormente il baricentro della squadra, talvolta chiede anche ad Antropoli di lasciare la sua zona di competenza e di impostare il gioco, compito che l’estremo difensore esegue senza particolari affanni.

Con questo spirito offensivo condiviso da tutta la squadra, fioccano le occasioni da rete e i legni colpiti di marca cussina. Un paio portano la firma di Ruggiero, di cui uno splendido all’altezza del ‘sette’, e uno, praticamente nello stesso punto, è opera di Turino, autrice di uno spettacolare calcio di punizione che avrebbe meritato miglior sorte.

Nonostante la notevole pressione, il tris non arriva, e allora sono gli Aquilotti a provare ad acciuffare il pareggio. Tuttavia le pur insidiose conclusioni scoccate da Della Monica e Misto terminano sul fondo, mentre sul tentativo di De Luca al 52′ è Antropoli che deve distendersi per evitare il peggio.

Scampato il pericolo, Caserta continua ad insistere in avanti, trovando sulla sua strada una De Sio in grande giornata. Il portiere ospite, però, deve soccombere al 56′, davanti all’ennesima occasione costruita dal tandem Zito-Ruggiero: il capitano serve la numero 9 a centro area e stavolta il tanto sognato 3-1 diventa realtà.

Il doppio vantaggio rassicura tutto l’ambiente cussino, così negli ultimi minuti Palma decide di spedire in campo Corrente al posto di Antropoli. E Adele ripaga immediatamente la fiducia del mister dimostrandosi reattiva su un paio di conclusioni di Russo.

Un’aggiunta di solidità che consente al CUS di preservare il vantaggio fino al triplice fischio dell’arbitro.

IL TABELLINO

CUS CASERTA 3-1 AQUILOTTI IRNO

CUS Caserta:

Antropoli 6; Catapane 6, Salzano 6, Ferrara 7, Zito 7,5, Ruggiero 7,5, Turino 6,5, Conte 6, Corrente 6. All. Palma 6,5.

Aquilotti Irno:

De Sio 7; Misto 6,5, Della Monica 6,5, Landi 5,5, Rago 5,5, Lembo 5, Coppola 6, Aliberti 5,5, De Luca 6, Russo 5,5, Pale 6, Cilia 5,5. All. Iosa 6.

RETI: 2′ Misto, 26′ e 52′ Ruggiero, 35′ Zito.

AMMONITI: Zito e Coppola.

Risultati e Classifica girone unico Serie C

Tesserati con il CUS Caserta

Segui il CUS Caserta su Instagram

Luigi Fattore

©Riproduzione Riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *