Privacy Policy A Baronissi successo agrodolce del CUS: Aquilotte piegate 5-2, ma ansia per Amico | CUS Caserta

A Baronissi successo agrodolce del CUS: Aquilotte piegate 5-2, ma ansia per Amico

BARONISSI (SA) – Ancora una vittoria, ancora 5 gol realizzati: dopo due giornate di campionato, il team allenato da Salvatore Palma viaggia a punteggio pieno. Tuttavia, il successo ottenuto a Baronissi – 5-2 contro le Aquilotte Irno – lascia nelle Universitarie un sapore agrodolce.

C’è preoccupazione, infatti, per le condizioni di Emanuela Amico – autrice anche in terra salernitana di una splendida prestazione (bagnata, tra l’altro, da una doppietta) -, che, a metà secondo tempo, in seguito a un contrasto, nel cadere ha accusato un fortissimo dolore al ginocchio destro che l’ha costretta a lasciare, anzitempo e tra le lacrime, il terreno di gioco.

I primi accertamenti, effettuati al rientro dalla trasferta presso l’ospedale di Caserta, sembrano escludere lesioni gravi, ma bisognerà attendere i prossimi giorni per gli esami più accurati che riveleranno l’entità del danno e i relativi tempi di recupero.

Per ora riposo assoluto per la studentessa di Psicologia.

A Baronissi seconda vittoria di fila per il CUS: Aquilotte Irno piegate 5-2

Primo Tempo

Sono le Vanvitelliane a fare la partita nei primi minuti. Grazie a un discreto movimento collettivo, la squadra di Palma riesce a stanziarsi nella metà campo avversaria: Amico e Ferrara si alternano alla regia, con il capitano che all’occorrenza va ad affiancare Ruggiero in prima linea. Ed è proprio questa collaborazione a fruttare il vantaggio cussino: al 4′ Ruggiero serve in verticale la numero 11, che, di destro, ribadisce in rete un pallone con cui un attimo prima aveva colpito il palo alle spalle di De Sio.

Lo 0-1, però, dura appena due minuti. Al 6′, in seguito a un calcio d’angolo, la palla transita pericolosamente in area casertana: ad approfittare dello smarrimento della retroguardia vanvitelliana è De Luca, che da pochi passi sigla l’1-1.

A questo punto la partita si accende, con le padrone di casa che si mostrano più propositive; di conseguenza, il CUS può godere di maggiori spazi in avanti: un contesto ideale per la proliferazione di occasioni da rete, che fioccano da una parte e dall’altra.

Tra le padrone di casa si mettono in evidenza Coppola, Terracciano e Marra. Quest’ultima, abile a sfruttare il fisico e ad aggredire la profondità, costringe Corrente ad alzare il proprio raggio d’azione, per ridurre lo spazio tra la 9 bianconera e la porta. E infatti al 14′ Adele, provvidenziale e coraggiosa in uscita, nega il vantaggio a Marra lanciata a rete.

Dopo aver rischiato di subire il 2-1, il CUS però inizia a far valere la sua maggior tecnica. In particolare sale in cattedra Gagliardi, che tiene sapientemente palla, gioca di prima per gli inserimenti delle compagne, e, quando la situazione lo impone, va via in dribbling e tenta la conclusione personale: è solo un’attenta De Sio a negare più volte il gol alla 99. È sempre Gagliardi, al 22′, a inventare un assist a pallonetto per Amico, ma il capitano, a tu per tu con De Sio, conclude alto sopra la traversa.

Il finale di tempo è tutto di marca cussina, con diverse occasioni create da Zito, Ruggiero, Raimondo e Salzano (palo). Ma il pur meritato vantaggio non arriva: si va negli spogliatoi sul punteggio di 1-1.

A Baronissi seconda vittoria di fila per il CUS: Aquilotte Irno piegate 5-2

Secondo Tempo

La ripresa è caratterizzata da un atteggiamento più aggressivo da parte delle ragazze di Massimiliano Iosa, che mirano ad innervosire le ospiti, innalzando il livello di garra del match. Il CUS, forse anche deluso per non aver capitalizzato le tante occasioni create nel finale della prima frazione, fatica ad adattarsi al nuovo contesto emotivo della sfida, così lo subisce.

E come spesso accade in questi casi, la sfortuna trova terreno fertile: al 34′, una generosa Giovanna Ferrara, in fase di ripiegamento difensivo, traduce involontariamente in gol una respinta di Corrente su De Luca: autorete della 14 e Aquilotte avanti 2-1.

Caserta allora si riversa in avanti, ma soffre sulle ripartenze orchestrate da Coppola e Marra: al 35′ Corrente evita il peggio ancora sulla pericolosa De Luca. Ma dal possibile 3-1 si passa al 2-2. Amico, dopo aver colpito una gran traversa al 37′, pareggia i conti al 39′, depositando in rete un assist di Ruggiero: doppietta per Amico e secondo assist di giornata per Ruggiero.

Ma la gioia personale dura poco: Emanuela, al 42′, come detto, è costretta a lasciare il campo a causa di un infortunio al ginocchio destro.

Privato della sua giocatrice migliore, il CUS Caserta riscopre il valore del gruppo. Così, anche per stare idealmente vicine alla sofferente compagna, le giocatrici di Palma tirano fuori quel qualcosa in più che serve per fare la differenza nei momenti difficili. E al 46′ Caserta passa in vantaggio con Ruggiero, che capitalizza un assist di Gagliardi. Le Aquilotte non ci stanno, e si riportano all’attacco; ma prima Corrente e poi Salzano riescono ad arginare Della Monica, che si vede negare il punto del 3-3 in due occasioni.

L’attenzione difensiva del CUS incide positivamente sull’autostima delle Vanvitelliane, e crea i presupposti per colpire in attacco. Al 52′ Gagliardi scuote la rete in seguito a un tentativo di Ruggiero terminato sul palo (2-4); mentre al 60′ è la preziosa Anna Raimondo a colpire il legno e a propiziare il 2-5 della numero 9 (doppietta personale per Simona).

Il triplo vantaggio mette in cassaforte i tre punti per il CUS Caserta, che negli ultimi minuti ha anche il merito di evitare il terzo gol delle Aquilotte, grazie a un salvataggio sulla linea operato da Antropoli. A conferma che, come ama dire mister Palma, tutte le ragazze sono importanti, a prescindere dal minutaggio concesso.

AQUILOTTI IRNO 2-5 CUS CASERTA

TABELLINO:

AQUILOTTI IRNO: De Sio (C) 7, Aliberti 5,5, Coppola 7, De Luca 6,5, Della Monica 6,5, Lembo 5, Marra 6,5, Rago 5,5, Terracciano 6, Russo 5,5.

All. Iosa 5,5

CUS CASERTA: Corrente 6,5, Ferrara 6,5, Natale 5,5, Zito 6, Gagliardi 7, Raimondo 6,5, Salzano 6,5, Amico (C) 7, Ruggiero 7,5, Antropoli 6.

MARCATORI: 4′ e 39′ Amico, 6′ De Luca, 34′ Ferrara AUT., 46′ e 60′ Ruggiero, 52′ Gagliardi.

AMMONITI: Coppola, Natale e Zito.

All. Palma 6,5.

Tesserati con il CUS Caserta!

Segui il CUS Caserta su Instagram!

Risultati e Classifica!

Luigi Fattore

©Riproduzione Riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *